Oslavje 2015 0,5L

€34,90 Sconto Salva
Oslavje 2015 0,5L

Oslavje 2015 0,5L

€34,90 Sconto Salva

Articolo è in stock Solo 8 rimasto in magazzino L'articolo è esaurito L'articolo non è disponibile

PRODUTTORE
Radikon

NAZIONE
Italia

TIPOLOGIA
Bianco

VITIGNO
Chardonnay 40%, Pinot Grigio 30%, Sauvignon 30%

DENOMINAZIONE  
Friuli Venezia Giulia IGT

REGIONE
Friuli Venezia Giulia

ZONA DI PRODUZIONE
Località Sala - Comune di Ficulle (TR)

ANNATA
2015

FORMATO
0.5L

GRADAZIONE
14.5%

TEMPERATURA DI SERVIZIO
10/12 °C

ABBINAMENTO
Ottimo su primi piatti con porcini e tartufo, carni bianche, formaggi erborinati o stagionati, pesce fritto o alla griglia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Quando si parla di “Oslavje”, si parla di un blend di Chardonnay, Sauvignon e Pinot Grigio, magistralmente miscelati per ottenere un’etichetta unica nel suo genere. Caratterizzato da una lunga macerazione sulle bucce, da una fermentazione lenta, un affinamento in botti di rovere e da un lungo riposo in bottiglia. Un vino puro, realizzato senza il ricorso ad alcun trattamento, né in cantina né tanto meno in vigna. Le tracce dei lieviti presenti nella bottiglia sono puro frutto della natura.

Un colore aranciato, illuminato da tinte dorate. Sentori che virano dalla frutta gialla fresca, a una leggera nota di miele e, per chiudere, fiori appena sbocciati. Aromi che ricordano le prime giornate primaverili, una fresca brezza che trasporta i profumi della natura. Un sorso pieno e corposo, al palato è intenso e strutturato. Adatto ad essere abbinato con piatti delicati a base di carne o formaggi stagionati. Il finale prolungato lascia un bel ricordo, quasi indelebile.

CANTINA

Nome fondamentale per tutto il movimento del vino naturale italiano, quello di Stanko Radikon è un percorso unico, che attraversa buona parte della storia recente del Collio. Oslavia, non lontano da Gorizia: è qui che tutto cambia in quello che è stato, e continua a essere, una sorta di grande laboratorio dedicato alle varietà della zona e ai loro metodi di vinificazione. Un percorso che si evolve abbastanza rapidamente: negli ultimi anni ’80, con lo sviluppo delle tecnologie, si inizia a usare l’acciaio per produrre vini d’annata freschi e beverini. Stanko però non crede a lungo in questo tipo di produzione e ritorna a quel legno già ampiamente usato dal padre, portando in cantina le prime barrique. Nel 1995, però, tutto viene rivoluzionato e si iniziano a usare grandi tini a tronco conico dove si cominciano a effettuare lunghe macerazioni delle uve bianche. Questa tecnica, usata dai contadini di un tempo per produrre vini che potessero resistere all’ossidazione, è stata ripresa e via via sviluppata fino a oggi. I vini di Stanko, spesso conosciuti come “orange wines”, sono figli di un approccio radicale, tanto in vigna quanto in cantina. Tra i filari le regole sono semplici, quasi essenziali: pochi grappoli per pianta, nessun prodotto di sintesi, solo lavorazioni manuali e vendemmia esclusivamente al raggiungimento della maturazione ottimale. In cantina, altrettanto semplici sono i procedimenti seguiti: fermentazioni spontanee, nessun tecnicismo e nessuna aggiunta di anidride solforosa, neanche in imbottigliamento, poi anni e anni di maturazione in botte, e altrettanti anni di affinamento in vetro. Dalla Ribolla Gialla al “Jakot”, dal Merlot all’“Oslavje”, passando per il Pinot Grigio e per lo “Slatnik”, il risultato è praticamente unico, inimitabile e straordinario. Vini, quelli targati Radikon, naturalmente naturali, vini senza tempo, vini come altri non ce ne sono, vini ai quali è semplicemente impossibile resistere.

Qualità, il centro del nostro brand

CDV nasce proprio dalla passione per il "buon bere".
Per questo motivo selezioniamo personalmente e accuratamente tutte le bottiglie inserite nel nostro shop.

Lo facciamo per voi.